Eventi

10 gennaio 2020 – Puntuale Festival

#lachuteassociazioneculturale
presenta

🔊 PUNTUALE FESTIVAL • II edizione
rassegna di musica (anti)classica

PUNTUALE FESTIVAL II EDIZIONE
10-11 gennaio 2020

 Venerdì 10 gennaio un programma che sotto il titolo ‘Musica Astrologica’ raccoglie tre pagine fantastiche della storia della musica del 900: i segni zodiacali di Karlheinz Stockhausen (Tierkreis una delle future uscite 19’40”), il misterioso e meraviglioso brano di Morton Feldman Bass Clarinet and Percussion, e Treatise di Cornelius Cardew, partitura grafica, composizione visuale, incredibile opera di design applicato alla semiologia musicale, partitura che sarà proiettata in sale e letta in tempo reale dal nostro Ensemble Esecutori di Metallo su Carta composto per l’occasione da Yoko Morimyo al violino e viola, Matteo Lenzi alle percussioni, Damiano Afrifa al pianoforte, Luisa Santacesaria alle tastiere, Enrico Gabrielli al clarinetto, Francesco Fusaro all’elettronica, e Sebastiano De Gennaro, me medesimo, alle percussioni.

PROGRAMMA

venerdì 10 gennaio 2020

ore 21:00
MUSICA ASTROLOGICA

ESECUTORI DI METALLO SU CARTA:
Yoko Morimyo (violino e viola)
Enrico Gabrielli (sax, clarinetto)
Sebastiano De Gennaro (percussioni, batteria)
Francesco Fusaro (elettronica)
Matteo Lenzi (percussioni)
Damiano Afrifa (tastiere)
Luisa Santacesaria (tastiere)

– Morton Feldman, Bass Clarinet and Percussion (per due percussionisti e clarinetto)
– Kaleinz Stokhausen, Tierkreis (versione per tre tastiere Casio e violino)
– Cornelius Cardew, Treatise (per per violino, due tastiere, clarinetto, percussioni e con proiezione della partitura)

Circolo Arci Progresso, Firenze

BIGLIETTI

Biglietti 10 euro singola serata

info e prenotazioni posti a sedere:
📧 prenotazionilachute@gmail.com
📱 333.7662434 –  339.8615225

https://www.facebook.com/events/554157368472769/

Sogni: a Milano 18 maggio 2019

in occasione della mostra
KOKESHI
La tradizione artigianale del Tōhoku

l’associazione culturale AsiaTeatro
presenta

SOGNI

concerto per violino, viola e voci recitanti
su testi di Natsume Sōseki
con Yoko Morimyo e Giovanni Calcagno

Spazio delle Culture “Khaled al-Asaad”
MUDEC – Museo delle Culture di Milano
18 maggio 2019 ore 18,30

 

 

Ho fatto questo sogno: è così che Sōseki ci introduce bruscamente nel suo mondo onirico, fatto di storie misteriose a spasso nel tempo. La ritmica della scrittura e lo stile letterario conferiscono alle sue parole il potere di trasportarci immediatamente dentro potenti affreschi in continuo movimento, potrei dire dentro immaginari da grande cinema.
La sfida per noi è quella di restituire questo enorme potenziale immaginifico attraverso un percorso sonoro che stimoli lo spettatore ad avvicinarsi senza riserve ad una narrazione nella quale tutto è possibile e la logica non ha più alcun valore.
Giovanni Calcagno

 

PROGRAMMA

“Obsession” da Sei Sonate per Violino solo Op 27 di Eugène Ysaÿe (1923)
La sesta notte (lettura)
Improvvisazione con violino
La quinta notte (lettura)
N°5 da 24 Capricci per Violino solo Op.1 di Nicolò Paganini (1820)
La nona notte (lettura)
“Elegia” per Viola sola di Igor Stravinsky(1944)
La prima notte (lettura)
“Ballate” da Sei Sonate per Violino solo Op.27 di Eugène Ysaÿe (1923)

I testi sono tratti da “Sogni di dieci notti” (Yume jūya) di Natsume Sōseki.
Adattamento di Giovanni Calcagno basato sulla traduzione di Andrea Maurizi contenuta nel volume “I dieci colori dell’eleganza. Saggi in onore di Maria Teresa Orsi”, a cura di M. Mastrangelo e A. Maurizi (Aracne Editrice 2013)

Ringraziamo il maestro Bruno Riva per la calligrafia del carattere  夢 (yume)

 

Yoko Morimyo, nata a Tokyo e residente in Italia, ha conseguito il diploma di Solista nel 2003 con il M° Carlo Chiarappa al Conservatorio della Svizzera Italiana (CSI). Ha effettuato numerose registrazioni per la radio (RSI) e collaborato alla realizzazione di vari cd. Ha partecipato a festival (Biennale di Venezia, MITO etc.) e vanta collaborazioni con importanti Ensemble contemporanei (tra cui Divertimento ensemble, Icarus ensemble). Usa un violino di Ernesto de Angelis (1997) e un violino di Paolo Antonio Testore.
Sito personale: http://www.yokomorimyo.it

 

Giovanni Calcagno è un autore, attore e narratore siciliano. Al cinema è interprete (fra gli altri) per Marco Bellocchio (Buongiorno Notte, Il traditore), Giulio Manfredonia (Si Può Fare), con il quale si aggiudica il premio Ciak d’oro, Mario Martone (Noi credevamo), Luigi Lo Cascio (La città ideale), Giovanni La Pàrola (Il mio corpo vi seppellirà), Danny Boyle (Trust). In teatro è stato diretto da Mario Martone, Vincenzo Pirrotta, Luigi Lo Cascio. Coordina l’attività della Casa dei Santi insieme ad Alessandra Pescetta, con cui ha prodotto, fra l’altro, per il cinema La città senza notte e L’ombra della sposa, in concorso a Venezia 2017, e per il teatro gli spettacoli Il piccolo principe in versi e Mystic Luna Park. Ha pubblicato per A&B Edizioni, U principuzzu Nicu e Tre mele cadute dal cielo, raccolta di fiabe armene tradizionali.
Giovanni Calcagno su Wikipedia
Giovanni Calcagno su Facebook

 

Scarica il programma: SOGNI-programma-18maggio